Una tecnologia USA abbatte i costi delle celle al silicio

Twin Creeks ha messo a punto una soluzione che diminuisce la quantità di materiale utilizzato in fase di produzione.
I costi delle celle al silicio possono essere ridotti significativamente: secondo quanto riferisce l’Istituto per il commercio estero (Ice), la startup Usa Twin Creeks ha messo a punto una nuova tecnologia che modifica radicalmente il processo di fabbricazione delle celle solari al silicio, riducendone in maniera significativa il costo di produzione. Questa innovazione, denominata “esfoliazione indotta da protoni”, mira a tagliare in maniera significativa la quantità di silicio usato nella produzione delle celle solari. Il risultato è un foglio di silicio ultra sottile di soli 20 micron, realizzato senza perdita di taglio, che permette una riduzione di ben il 90% della quantità di silicio utilizzato.

La drastica diminuzione del materiale impiegato ha un effetto a cascata sull’ottimizzazione dei costi lungo tutto il processo di fabbricazione delle celle fotovoltaiche: dalla semplificazione dei processi di formazione, ridimensionamento e texturing del silicio, alla riduzione degli altri materiali utilizzati (per esempio, meno pasta d’argento). La riduzione del wafer di silicio a 20 micron comporta anche una maggiore flessibilità e facilità di assemblaggio dei moduli e la riduzione di vetro e incapsulanti e altri costosi supporti.

«Attualmente – ha spiegato l’amministratore delegato, Siva Sivaram – i pannelli fotovoltaici installati sui tetti hanno un tempo di recupero di due anni per ripagare l’elettricità usata per crearli, noi possiamo farlo in 25 giorni». Un altro vantaggio di questa soluzione è che non richiede ai produttori sostanziali cambiamenti del ciclo di produzione. La tecnologia proposta da Twin Creeks, inoltre, può essere applicata anche ad altri materiali per substrati, rendendola potenzialmente utilizzabile in settori diversi da quello dell’energia solare. Il management di Twin Creeks sostiene di essere molto vicino alla firma di contratti con alcuni dei principali produttori di celle solari.

Fonte: Energia24Club

Saros Energia | IoRisparmioEnergia

Condividi

Matteo Gentilini

Responsabile Marketing e Comunicazione della Saros srl dal gennaio 2012. Appassionato di vela, viaggi, fotografia. marketing@IoRisparmioEnergia.com

Lascia un commento