Risparmiare con l’auto fotovoltaica

Risparmiare con l'auto fotovoltaicaGli autoveicoli a energia elettrica negli anni passati hanno riscosso poco successo non solo perché la tecnologia non era tanto avanzata come ora ma anche perché la corrente elettrica era, ed é ancora, considerato un bene scarseggiante, molto più del petrolio. Dunque la produzione non sarebbe mai stata in grado di sopperire la domanda, particolarmente nei momenti di punta. Per questi motivi i governi e le case automobilistiche non hanno mai puntato affondo sulla produzione di auto elettriche.

Ora, con l’avvento del fotovoltaico, l’aria sta cambiando anche in questo settore. Dai primi timidi passi delle auto ibride si é poi passati alle prime auto con pannello fotovoltaico montato sul tetto dell’autoveicolo per giungere ora alle macchine il cui motore é 100% elettrico.

In questo ultimo caso la soluzione ottimale che si prospetta é quella di collegare l’auto elettrica all’impianto fotovoltaico di casa, magari visto il nuovo consumo, ampliandolo. Infatti dobbiamo considerare che le automobili elettriche, mediamente, per ogni kwh consumato percorrono una distanza di 4.5 km. Dunque, assunto che un pannello da 30 metri quadri mediamente produce almeno 5.300 Kwh, questo significa che con l’energia prodotta dal pannello potremo percorrere circa 67 km ogni giorno ovvero 2.000 km/mese che é la percorrenza media di una famiglia media italiana.

Quindi una volta pagato l’impianto fotovoltaico potremo muoverci con la nostra auto elettrica a costo zero. Infatti la corrente elettrica sarà prodotta dal sole. Certo, direte che bisogna pagare l’impianto elettrico, ebbene per i primi anni la nostra auto consumerà ogni mese in “carburante” esattamente il costo medio mensile, su base annua, della bolletta elettrica di casa nostra che – se confrontate i costi – é su per giù quanto spendiamo oggi dal benzinaio. Dunque per i primi anni la spesa non cambierà affatto, ma una volta ammortizzato l’impianto – quindi dopo 4 anni circa – viaggeremo senza spendere un solo centesimo poiché l’impianto fotovoltaico produrrà il carburante gratis per noi.

Non solo, auto elettrica significa anche minore manutenzione. Infatti le auto elettriche sono prive di trasmissione, di cambio, di carburatore, di candele, di radiatore, di pompa dell’acqua, di filtro dell’olio, di starter, di marmitta, di radiatore, di tubo di scarico, di dispositivi anti-inquinamento, tutti elementi questi che inevitabilmente prima o poi si rompono e che non dovremo sostituire nella nostra automobile elettrica.

Se a tutto questo aggiungiamo le minori emissioni in termini di CO2 e di polveri sottili, ci rendiamo conto che non esistono validi motivi per non valutare questo acquisto.

Questo articolo è stato scritto da http://www.pvcompare.net/

Saros Energia | IoRisparmioEnergia

Condividi

Matteo Gentilini

Responsabile Marketing e Comunicazione della Saros srl dal gennaio 2012. Appassionato di vela, viaggi, fotografia. marketing@IoRisparmioEnergia.com

Lascia un commento