My Solar Family: la app che ti dice quanto conviene il tuo fotovoltaico. Intervista all’ideatore Paolo Zurru

Si chiama My Solar Family e promette di aiutare a monitorare le prestazioni dell’impianto fotovoltaico e degli incentivi tenendo conto anche dello spalma incentivi.

A idearlo è stato l’ing. Paolo Zurru. Un progetto che ha già conquistato il premio “Green” in occasione del contest la Battaglia delle Idee, che si è svolto a Milano lo scorso marzo.
Abbiamo chiesto all’ing. Zurru di spiegarci esattamente di cosa si tratta, quali sono i vantaggi e come potrebbe essere pensato il progetto in relazione ai sistemi di accumulo per il fotovoltaico.

Cos’è My Solar Family? Com’è nata l’idea?
My Solar Family si propone di dare assistenza tecnica gratuita ai proprietari di impianti fotovoltaici residenziali per monitorarne il funzionamento e ottimizzarne i risultati. Si presenta come un sito e un’applicazione per smartphone messi gratuitamente a disposizione dei cittadini e ha l’obiettivo di dare una mano a tutti coloro che hanno acquistato un impianto fotovoltaico, ma che non hanno le competenze tecniche necessarie per valutarne la qualità e ottimizzarne la gestione. L’espansione del fotovoltaico, ha infatti originato una rivoluzione concettuale, consentendo ai cittadini di diventare singoli produttori di energia elettrica. Tuttavia la trasformazione da consumatori passivi a consumatori e produttori si è compiuta per metà: solo una parte dell’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico viene infatti effettivamente consumata in loco, mentre la maggior parte viene immessa nella rete elettrica. Inoltre non c’è una vera e propria consapevolezza sull’importanza di autoprodursi l’energia né una cultura sull’uso efficiente della stessa.

L’autonomia energetica tanto auspicata è quindi stata raggiunta solo in parte e i piccoli produttori di energia fotovoltaica non solo devono mantenere attivi i loro contratti per l’acquisto di energia elettrica dai principali fornitori, ma a volte sono in difficoltà nella comprensione e gestione del loro impianto. In tanti hanno sfruttato la corsa all’acquisto (determinata anche dagli incentivi statali) ma pochi, poi, sono riusciti ad acquisire le conoscenze tecniche necessarie per comprendere e gestire al meglio l’impianto e massimizzare la propria autonomia energetica.

D’altra parte i proprietari di impianti fotovoltaici, gli “energy-makers”, sono i primi ad aver scommesso personalmente sull’energia pulita e la loro comunità merita di essere aiutata: sono veri innovatori e devono poter continuare il loro “cammino” sostenibile. In definitiva manca la consapevolezza sulle proprie potenzialità e sulla qualità del proprio impianto, ed è proprio per costruire questa consapevolezza che è stata creata My Solar Family.

app

Come funziona?
Un privato installa l’impianto sul suo tetto. Il sistema funziona e di questo il proprietario ne è consapevole, ma non sa se sta funzionando bene o male. E quanto bene? Son ben pochi –rarissimi– i proprietari di un impianto in grado di rispondere a questa domanda.

Con My Solar Family inseriscono le credenziali per la gestione del Conto Energia del proprio impianto e il software provvede a scaricare per loro i dati relativi al loro impianto, elaborando un riassunto degli incentivi ottenuto con il Conto Energia e le altre informazioni necessarie per fare l’analisi delle prestazioni. L’analisi è basata su un metodo su cui è stata presentata domanda di brevetto e su dati sperimentali acquisiti in oltre dieci anni di lavoro nella ricerca sul fotovoltaico.

In pochi minuti, i proprietari sono messi a conoscenza delle prestazioni del loro impianto: se sta funzionando bene, apparirà una faccina sorridente e verde; se va così così, faccina gialla e perplessa; se il rendimento si discosta eccessivamente dal previsto, faccina rossa e triste. Inoltre, questi dati vengono elaborati e resi comparabili con quelli di altri impianti che si trovano nella stessa area, per eliminare del tutto i dubbi relativi alle particolari condizioni meteorologiche di ciascuna area: un impianto che si trova a 50 metri da un altro ma che rende, a parità di condizioni, la metà, ha un problema. Forse un albero è cresciuto, negli anni, e sta facendo ombra. Forse è danneggiato. L’idea è appunto questa: creare consapevolezza per permettere di migliorarsi.

Oltre a questo, sul sito web è possibile vedere la propria produzione di energia e il proprio autoconsumo, primo passo verso l’autonomia energetica. Questa fase risponde all’esigenza numero 1: dare consapevolezza e creare cultura sull’efficienza.

Segue la fase 2: risoluzione dei problemi. Su My solar Family ci sarà a breve la lista dei tecnici che si occupano di manutenzione che lavorano in zona:in caso di necessità sarà quindi possibile contattare un tecnico la cui qualità e affidabilità è valutata con un sistema di ranking dagli stessi utenti. Nella fase 3, infine, si proporranno soluzioni per ottenere definitivamente l’autonomia energetica, compiendo così il tanto desiderato processo di democratizzazione dell’energia.

Quali sono i vantaggi?
Il proprietario dell’impianto può utilizzare gratuitamente le utilità My Solar Family per sapere quanto il suo impianto sta rendendo in termini sia economici che energetici. Tutto questo gratuitamente e senza installare alcun dispositivo. Può quindi valutare il rientro del proprio investimento e decidere eventualmente di intervenire per migliorare le prestazioni anche contattando tecnici specializzati sui quali è già stato espresso una valutazione di qualità. Le aziende specializzate nella manutenzione hanno invece il vantaggio di poter monitorare e dare assistenza da remoto a tutti gli impianti dei propri clienti anche quando non dotati di sistemi di datalogging (al momento sono la maggior parte). Inoltre usufruiscono di visibilità poiché possono essere contattati da nuovi potenziali clienti con esigenze di assistenza.

In che modo My Solar Family riesce a controllare il proprio investimento?
Al momento My Solar Family fornisce le informazioni relative agli incentivi ricevuti con il conto energia con le quali è immediato valutare il rientro del proprio investimento. A breve sul sito www.mysolarfamily.com sarà disponibile una sezione di dettaglio che permette di visualizzare il recupero del proprio investimento anche in forma di grafico e anche includendo il contributo in SSP.

L’app funziona anche con gli impianti al di sopra dei 200 kW? E come terrà conto dello spalma incentivi?
My Solar Family nasce per aiutare i consumatori, per definizione non informati, i quali hanno acquistato un impianto residenziale sprovvisto di sistemi di raccolta ed elaborazione dati. Generalmente i gradi impianti sono datati di sistemi di controllo ben strutturati e senz’altro più adeguati al controllo real-time necessario per investimenti di quella entità. Inoltre sono seguiti da tecnici specializzati con le competenze necessarie alla gestione dell’impianto.

Detto ciò e ribadendo il consiglio ai proprietari di grandi impianti di dotarsi di strumenti di datalogging per un controllo in tempo reale del proprio impianto, l’applicazione web My Solar Family funziona anche per impianti superiori al di sopra dei 200 kW. Il sistema tiene già conto dello spalma incentivi e a maggior ragione si propone come lo strumento per aiutare a comprendere l’ammontare degli incentivi che si ricevono.

Come potrebbe essere pensata in relazione ai sistemi di accumulo al fotovoltaico del futuro?
My Solar Family è nata per esigenze di trasparenza e per contribuire alla diffusione di una cultura volta all’efficienza energetica. Le utilità permettono di monitorare i propri consumi e “autoconsumi” evidenziando possibili vantaggi anche nell’implementazione di sistemi di accumulo. Può quindi essere vista come lo strumento di facile comprensione che permette di creare quella base di conoscenza tecnologica necessaria per effettuare poi ulteriori scelte nell’efficienza dei propri consumi. E’ già iniziato lo sviluppo che permetterà a breve l’interazione tra l’applicazione e diversi dispositivi di controllo, elaborazione dati e gestione dell’energia: questo apre molte possibilità nell’ambito della comunicazione tra le utenze delle reti intelligenti.

Fonte: GreenBiz

Saros Energia | IoRisparmioEnergia

Condividi

Renzo Zanetti

Fondatore e legale rappresentante di IoRisparmioEnergia.com, il primo e-commerce in Italia interamente dedicato al risparmio energetico.