Il fotovoltaico è sempre più vicino a esaurire i fondi

Il contatore fotovoltaico del Gse rileva il raggiungimento di quota 6,32 miliardi di euro di spesa annua.

Il quinto Conto energia è già agli sgoccioli: la conferma arriva dal Contatore Fotovoltaico del Gse, aggiornato nei giorni scorsi con i dati relativi ai primi impianti fotovoltaici entrati in funzione a partire dal 27 agosto 2012, ossia con il nuovo sistema incentivante. I dati parlano chiaro: il costo del fotovoltaico italiano ha già superato quota 6,32 miliardi di euro l’anno, per una potenza di quasi 15,5 GW.
Il tetto dei 6,7 miliardi di euro l’anno, raggiunto il quale cesserà il finanziamento pubblico al fotovoltaico, appare insomma vicinissimo, considerato che nel computo non sono state ancora inserite le risorse (140 milioni di euro) che saranno impegnate dal primo registro per gli impianti sopra i 12 kW, che si è chiuso solo ieri, 18 settembre. Il quinto Conto energia per il momento ha infatti finanziato esclusivamente piccoli impianti: per la precisione 386 installazioni per 2,1 MW (in media impianti di appena 5,6 kW), che costano alle casse pubbliche solo 383.000 euro annui. La grossa fetta dei fondi del solare nazionale è assorbita dai sistemi incentivanti precedenti, in particolare dal secondo e quarto Conto energia, la cui dotazione  non può più essere ritoccata.
Una volta finanziati anche i “grandi” impianti del quinto Conto, al fotovoltaico italiano rischiano di rimanere in cassa solamente 150 milioni di euro, un quantitativo forse appena sufficiente per arrivare all’anno nuovo.

Fonte: Energia24Club

Saros Energia | IoRisparmioEnergia

Condividi

Matteo Gentilini

Responsabile Marketing e Comunicazione della Saros srl dal gennaio 2012. Appassionato di vela, viaggi, fotografia. marketing@IoRisparmioEnergia.com

Lascia un commento