Ecco come realizzare un condizionatore fai da te.

Con l’estate proprio dietro l’angolo, molti di voi probabilmente stanno iniziando già a sentire il calore e l’afa. Quindi questo significa che è giunto il momento di verificare che il condizionatore di casa sia pronto all’uso o di provvedere a qualche soluzione fai da te per non “morire” dal caldo nelle prossime settimane.

Ma che cosa succede? Il condizionatore se si è rotto? Spesso l’attesa di un tecnico in una calda giornata estiva sembra un’eternità; ma fortuna per voi, realizzare un condizionatore fai da te in casa è più facile di quanto si potrebbe pensare.

Tutto ciò che serve è un secchio da circa 20 litri, un ventilatore, alcuni pezzi tubi in PVC (o di cartone) ed un inserto di polistirolo. Serviranno anche alcuni strumenti di lavoro come trapano, colla ed un taglierino.

Anche se questa soluzione sembra poco funzionale, è in grado di emettere aria fresca. Infatti l’aria fredda che ne esce può arrivare ad una temperatura di 5°C. Inoltre, non dovrete preoccuparvi per il rumore. Dipende tutto dal ventilatore. Se di ultima generazione sarà silenziosissimo.

Se siete abbastanza furbi, potete anche alimentare questa sistema con un pannello fotovoltaico. Potrebbe anche essere più conveniente utilizzare questo ingegnoso sistema del vostro impianto di aria condizionata!

Con uno di questi “barili rinfrescanti” si può raffreddare un intero ambiente in pochissimo tempo. Immaginate un “barile” per stanza. Starete freschi!

Saros Energia | IoRisparmioEnergia

Condividi

Matteo Gentilini

Responsabile Marketing e Comunicazione della Saros srl dal gennaio 2012. Appassionato di vela, viaggi, fotografia. marketing@IoRisparmioEnergia.com