Dice House. Una casa passiva a forma di dado

9x9x9. Sono queste le misure della casa a forma di dado progettata dallo studio di architettura londinese Sybarite. La Dice House (casa-dado) è una casa passiva che sfrutta la sua forma per risparmiare energia. Sappiamo bene, infatti come la compattezza serva al risparmio energetico e lo studio Sybarite ha giocato (termine perfetto parlando di dadi) proprio su questo aspetto proponendo un edificio dalle ottime prestazioni.

La maggiorparte del fabbisogno energetico dell’abitazione, circa l’80%, è prodotto da una cupola fotovoltaica collocata sulla faccia superiore del dado che svolge tra l’altro funzione di serra. L’aria interna, riscaldata dal sole, si accumula nella calotta superiore e riscalda l’acqua contenuta nella tanica collocata sul tetto. Il risultato? 300 litri al giorno di acqua calda sanitariacomodamente disponibili e naturalmente riscaldati. La parte di copertura non occupata dalla cupola, è adibita a tetto giardino per feste, pranzi all’aperto ed il gioco dei più piccoli e, soprattutto, per un’ulteriore riduzione dei consumi energetici.

Nella parte più alta della calotta, è presente una turbina che coadiuva le celle fotovoltaiche nel produce l’energia pulita che serve all’abitazione per autoalimentarsi e le tamponature sono tutte ben isolate termicamente.

Sarebbe stato divertente se la produzione di energia giornaliera fosse stata di 729 kWora (9x9x9), ma il risultato per ora si attesta sui 33 kWora giornalieri, che non sono affatto male!

Fonte e Foto | GreenMe

Saros Energia | IoRisparmioEnergia

Condividi

Matteo Gentilini

Responsabile Marketing e Comunicazione della Saros srl dal gennaio 2012. Appassionato di vela, viaggi, fotografia. marketing@IoRisparmioEnergia.com

One thought on “Dice House. Una casa passiva a forma di dado”

  1. annunci online subito - 11 aprile 2012 2:19 pm

    Ottimo sito, se ti va mi piacerebbe fare uno scambio link, puoi contattarmi qui francescogrecomusica@yahoo.it

Lascia un commento