600 Milioni di Euro dal Fondo Kyoto

Un nuovo strumento finanziario per contribuire alla causa ambientale e, allo stesso tempo, migliorare l’efficienza energetica della propria casa, dell’ufficio, della fabbrica.

A partire dal 16 marzo, infatti, ci saranno quattro mesi a disposizione per accedere attraverso la Cassa depositi e prestiti al Fondo Kyoto da 600 milioni di euro, istituito dalla Finanziaria 2007 allo scopo di promuovere investimenti pubblici e privati per l’efficienza energetica nel settore edilizio e in quello industriale, diffondere piccoli impianti ad alta efficienza per la produzione di elettricità, calore e freddo, impiegare fonti rinnovabili in impianti di piccola taglia.

Il Fondo, presentato ufficialmente il 16 febbraio scorso dal Ministro dell’Ambiente Corrado Clini, è stato esaustivamente illustrato dal dott. Valter Menghini della Cassa depositi e prestiti S.p.A. nel corso dell’appuntamento Ecomake tenutosi presso l’auditorium della Provincia di Treviso venerdì 24 febbraio.

Tanta la curiosità mostrata nell’occasione dai partecipanti al convegno, interessati a comprendere le modalità di accesso a questa importante opportunità economica, rivolta a cittadini, condomini, imprese, persone giuridiche private (comprese Associazioni e Fondazioni), soggetti pubblici, Energy Service Company (ESCo).

Il Fondo ammonta a 600 milioni di euro di risorse complessive, distribuite in tre annualità da 200 milioni l’una, ed è rotativo, ovvero alimentato attraverso le rate di rimborso delle erogazioni concesse. I finanziamenti sono a tasso agevolato dello 0,5% per una durata massima di 6 anni (15 anni per i soggetti pubblici), rimborsabili in rate semestrali, e rappresentano una quota parte del costo totale del progetto (il 70% nel caso di persone fisiche e giuridiche, condomini, imprese; il 90% nel caso di soggetti pubblici).

Le compilazione delle domande potrà essere effettuata esclusivamente online, previo accreditamento a partire dal 2 marzo in una sezione del sito della Casa depositi e prestiti (www.cassaddpp.it). Le domande saranno quindi presentabili dal 16 marzo, ovvero dal 15° giorno successivo alla data di pubblicazione (1 marzo) della Circolare Kyoto sulla Gazzetta Ufficiale, e dovranno pervenire entro il 14 luglio 2012.

Saros Energia | IoRisparmioEnergia

Condividi

Matteo Gentilini

Responsabile Marketing e Comunicazione della Saros srl dal gennaio 2012. Appassionato di vela, viaggi, fotografia. marketing@IoRisparmioEnergia.com

Lascia un commento